Un milione per fontana e verde del Tondo Gioeni in una città che piange miseria.

Inascoltati gli inviti a un ripensamento, le proteste delle associazioni e delle forze politiche. Nonostante le grandi polemiche suscitate dall'annuncio dello scorso agosto, la Giunta Bianco al gran completo, alle 11,55 del 7 ottobre 2015 ha approvato il progetto definitivo della “Sistemazione a verde e sistemazione artistico-architettonica della rotatoria del Tondo Gioeni” di Catania. 

Qui la Delibera

Costo del progetto 994mila800 euro. Di questi 794mila800 derivano da un finanziamento ottenuto dal Comune di Catania per la realizzazione di una pista ciclabile da piazza Giovanni XXIII (stazione) a piazza Europa, progetto accantonato dall'attuale amministrazione nonostante l'immediata disponibilità delle risorse. I restanti 200mila euro invece provengono dal bilancio comunale.

Oltre l'incredibile sperpero di risorse, era stata proprio la scelta dell'amministrazione Bianco di stornare le risorse dalla pista ciclabile all'abbellimento del Tondo Gioeni ad aver indignato le associazioni di ciclisti che hanno chiesto alla Giunta quel ripensamento che non c'è stato.

Catania è sull'orlo del dissesto finanziario, i dipendenti comunali hanno ricevuto gli stipendi con dieci giorni di ritardo, le cooperative sociali ricevono i finanziamenti con ritardi di mesi e mesi, la normale manutenzione della città è riservata a sempre meno zone, le periferie sono totalmente abbandonate, i servizi sociali non hanno più risorse, la tassazione è ai massimali, i servizi essenziali non sono garantiti e ai catanesi è chiesto di pagare per qualunque servizio, aumenti di tariffe si sono registrati in ogni settore, è questione di tempo e Catania sarà di nuovo invasa dalla spazzatura.

Una situazione determinata dalla pessima amministrazione comunale e dai tragici tagli agli enti locali decretati dal Partito Democratico, da Matteo Renzi e da Rosario Crocetta.

Un contesto nel quale la spesa di un milione di euro per l'abbellimento di una rotonda appare come un'offesa enorme all'intera città. Un affronto inaccettabile che dovrebbe portare alle dimissioni tutti quegli amministratori che negli ultimi anni hanno ripetuto come un mantra che non c'erano le risorse per soddisfare i bisogni primari delle catanesi e dei catanesi. Gli stessi assessori che hanno firmato questo indecente atto.

Catania Bene Comune chiede che venga subito ritirato il progetto per il tondo Gioeni, che le risorse destinate alla pista ciclabile vengano spese per la sua realizzazione e che i 200mila euro a disposizione dell'amministrazione vengano destinati al bilancio dei servizi sociali comunali.

Un milione di euro speso per l'abbellimento di una rotonda e per sanare un danno estetico creato proprio da questa amministrazione in una città che piange miseria, che non ha piste ciclabili, che non ha servizi essenziali, che ha centinaia di lavoratrici e lavoratori legati al Comune che attendono di aver pagato lo stipendio è un affronto. Non si può spendere un milione di euro per una rotonda in una città che piange miseria. Economica, culturale, sociale.

Catania Bene Comune

 

Martedì 13 Ottobre 2015

Commenti

Nulla da aggiungere.lo striscione posto ..sul posto del misfatto commenta con enfasi tutta catanese il misfatto.forse non e' rimasta neanchel'indignazione....i nostri sensi e il nostro quotidiano"sopravvivere"ci fanno apparire normali queste cose .ecco lo svili mento a credere che qualcosa possa essere diverso,la non speranza di potere cambiare....sento questo . Ho vaghi ricordi di Catania come era nella luce e splendore degli anni 60\70 ....

Bianco anche tu alla fine sei stato una delusione x questa città. Lui che dice di amare la sua città, la sta distruggendo

Sarebbe opportuno modificare o correggere la rotonda visto che è' impossibile circolare a qualsiasi ora...prima di pensare al verde 

Un milione di euro per mettere 4 pale di fichidindia(vedi il torna indietro del v.le di fronte alla Sicilia)mentre a Catania non c'è' verde pubblico,la villa Bellini che puzza di piscio dove c'è' il parco giochi per bambini,non ci sono asili nido,piste ciclabili,scuole a tempo pieno con la mensa,etc.etc.Non possiamo accettare un simile progetto.Ribelliamoci!!!!!!!

Signor sindaco, non le sembra che i catanesi che l'hanno votata meritano attenzione per le esigenze che la città presenta? La priorità di avere un'altra fontana con del verde attorno è una offesa al buon cittadino che desidera avere la sicurezza quando percorre una strada a piedi, in auto, in bici, in moto, di non cadere in una buca tra l'altro non segnalata o di farsi prendere dal terrore quando piove per i tombini intasati da foglie e spazzatura. Non sarebbe prioritario formare delle squadre magari di disoccupati che ripuliscano la citta? Non sarebbe meglio avere dei cassonetti più nuovi e più agevoli?Signor sindaco lei ci delude tutti i giorni , non tenendo conto dellr segnalazioni dei suoi cittadini. Mettere la fontana e delle piante mi riporta a quelle donne "caiorde" che per non far vedere la sporcizia negli angoli delle loro case, mettono le piante.ci vogliamo svegliare una volta per tutte? 

Aggiungi commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.