Fermare l'ondata di odio verso i migranti. Manifestazione a Catania contro il razzismo il 16 settembre.

Da alcuni anni assistiamo ad una martellante campagna mediatica, politica e culturale, contro le migrazioni ed i migranti e la sensazione è che si sia aperta una pericolosissima breccia nella coscienza collettiva di questa città, di questo paese. Una campagna molte volte basata su bugie, su false notizie, su sparate ad effetto, il tutto mirato ad alimentare il fuoco dell’allarmismo, della paura, dell’intolleranza.

Proprio noi siciliane e siciliani, straordinario popolo frutto della miscellanea di genti europee, asiatiche, africane dobbiamo prenderci la responsabilità di dire basta, di fermare questa ondata di razzismo e xenofobia che rovescia tutto, finanche il trasformare le organizzazioni umanitarie che si adoperano per la salvezza delle persone in una sorta di nemico, mentre aumentano i sostenitori di chi si fa portavoce di progetti che teorizzano una sorta di battaglia navale nel Mediterraneo contro profughi e migranti.

Dobbiamo riprenderci l’orgoglio. L’orgoglio del popolo siciliano solidale e accogliente, l’orgoglio antirazzista che fa della mescolanza di razze motivo di vanto, storia d’umanità, valore indispensabile da consegnare alle future generazioni. E’ giunto il momento di smettere di restare in silenzio. Sentiamo di avere degli obblighi che derivano da centinaia di anni di conquiste di libertà ed uguaglianza, che ci impongono di manifestare la nostra ferma contrarietà ad un processo che invece vorrebbe trasformarci in una società in preda alla paura, all’individualismo, all’indifferenza.Quello che vediamo e di cui dovremmo parlare è il costante e progressivo peggioramento delle condizioni di vita di fette sempre più consistenti della popolazione, in modo assolutamente trasversale al luogo in cui si è nati. Da questa prospettiva, il nemico cessa di essere l’altro povero, nero o bianco che sia, permettendo di mettere a fuoco i reali responsabili: i gruppi di potere e gli speculatori, che nella crisi continuano ad accumulare ricchezza, mettendo gli impoveriti gli uni contro gli altri, distogliendo l’attenzione dal reale obiettivo di una lotta per migliorare le nostre condizioni, di tutti, nessuno escluso. 

Sappiamo bene che la crisi che ci attanaglia rende difficile affrontare dinamiche così complicate, ma dobbiamo farlo iniziando a pretendere azioni e soluzioni da tutte le istituzioni, da quelle locali a quelle sovranazionali. Niente “buonismo” quindi, come qualcuno liquida la solidarietà, ma invece la voglia continuare a battersi per conservare tutte le conquiste di civiltà raggiunte con fatica ed attorno alle quali siamo cresciuti come individui e come comunità.

Per questo motivo sentiamo l’esigenza di manifestare, di renderci visibili alla città e di difendere i valori della solidarietà e dell’accoglienza. Per questo invitiamo tutte e tutti ad una grande Manifestazione Antirazzista il prossimo 16 settembre, un corteo di genti che simbolicamente partirà dal porto di Catania e che dica ad alta voce chi sono i responsabili di una povertà diffusa, che parli a chi oggi erroneamente crede che la guerra ai poveri e tra poveri sia l’unica via d’uscita dalla crisi. Per tutto questo, per Restare Umani, solidali, guardando al futuro senza paure, orgogliosamente antirazziste e antirazzisti.

SABATO 16 SETTEMBRE ALLE ORE 18 DALL'INGRESSO DEL PORTO DI CATANIA CORTEO.
Attraverseremo la città e raggiungeremo il festival Ursino Buskers al Castello Ursino.

Hanno finora aderito: 

Arci Catania
Movimento Laikal
asd i briganti rugby Librino
Polisportiva Sguna Rossa dell'Etna
La Librineria
Rete Antirazzista Catanese
Sunia Catania
Comitato NoMuos/NoSigonella (Ct)
Comunità Resistente Piazzetta
Associazione Volontari per la Protezione Civile ASTRA 
Federazione di Catania di Sinistra Italiana 
Gammazita
C.s.a. Officina Rebelde 
Palestra Popolare Polisportiva Etnea
Mediterraneo Antirazzista Catania
Rugby OLD franchigia NO TAV NO PONTE NO MUOS
USB Federazione di Catania
Rugby Mylae ASD di Milazzo
Associazione Astra Caltagirone
Rifondazione Comunista Catania
La Città felice
La rete "la Ragna-Tela" 
Comitato Abitanti di piazza Federico di Svevia
OPEN MIND lgbt 
FEMMINISTORIE 
Associazione Antimafie Rita Atria
Cobas Scuola Catania
Nievski
Associazione Sen Licodia Eubea
Federazione di Catania del Pci 
Associazione Culturale ImmaginARTE
Partito Comunista dei Lavoratori
I Siciliani Giovani
Un'Altra difesa è possibile Acireale
Catania Bene Comune
Associazione SEN
Cso Liotru
CASABLANCA/LESICILIANE
 

 

Mercoledì 13 Settembre 2017

Aggiungi commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.