Basta roghi e razzismo. Accoglienza per senza tetto e migranti. Conferenza stampa sulla situazione.

Domani, giovedì 6 agosto, alle ore 10,30 conferenza stampa in piazza Giovanni XXIII a Catania per denunciare la situazione dell'accoglienza dei senza fissa dimora e dei migranti a Catania all'indomani del rogo di viale Africa.

L'incendio divampato il 3 agosto 2015 in viale Africa è solo l'ultimo dei roghi divampati, per cause ancora sconosciute, nei luoghi dove trovano alloggi di fortuna i senza fissa dimora della città di Catania.

Da tempo chiediamo al Comune di Catania di mettere a disposizione delle strutture e di attrezzarle al fine di garantire luoghi dignitosi per chi è senza fissa dimora. Centinaia di persone, italiane e migranti, abitano la città di Catania ma non hanno nessun luogo dove passare la notte e sempre più frequenti sono gli accampamenti di fortuna nei quali si sopravvive in condizioni inumane.

È urgente che la città di Catania appronti un'accoglienza degna per chi è senza tetto e per le/i migranti che transitano in città per poi realizzare liberamente il loro progetto di vita. Catania è l'unica grande città d'Italia che non possiede un dormitorio comunale pubblico.

Negli ultimi mesi la Rete antirazzista insieme a decine di associazioni e movimenti ha formalizzato la richiesta di istituzione di un dormitorio e il posizionamento di alcuni bagni chimici nelle zone della città maggiormente frequentate dai senza fissa dimora. Nessuna risposta è ancora arrivata e l'Assessorato ai servizi sociali non ha reperito neanche le poche migliaia di euro utili a montare i bagni.

Catania deve davvero ripudiare il razzismo e diventare città aperta all'accoglienza. Da anni denunciamo che le politiche sempre più securitarie dei governi europei e la mancanza di canali d’ingresso legali per chi fugge da guerre e miseria ingrassano sempre più le mafie mediterranee e moltiplicano i tragici naufragi; da anni a Catania richiediamo che sin dal momento dello sbarco fino dalla prima accoglienza le associazioni antirazziste possano adoperarsi per fornire un’adeguata assistenza, dai generi di prima necessità alle informazioni legali; da mesi richiediamo al Comune di Catania di rinunciare ad ospitare nella nostra città l’agenzia FRONTEX, già responsabile di numerose violazioni dei diritti umani dei migranti e di criminali respingimenti di migliaia di persone nelle mani dei loro carnefici.

Giovedì 6 agosto alle ore 10,30 si terrà in piazza Giovanni XXIII, nei pressi della stazione di fronte alla fontana di Proserpina, una conferenza stampa per chiedere immediati interventi al Comune di Catania e per denunciare la situazione dell'accoglienza a Catania all'indomani dell'ennesimo incendio che ha colpito i senza fissa dimora. La conferenza stampa si svolgerà proprio in un luogo dove abitualmente si ritrovano i senza tetto, di fronte alcuni degli immobili che potrebbero immediatamente essere destinati a dormitorio comunale.

Rete Antirazzista Catanese, Catania Bene Comune

Mercoledì 5 Agosto 2015

Aggiungi commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.