Il Comune di Catania sospende la convenzione per il recupero degli animali feriti per strada.

Il problema del randagismo è ormai gravissimo a Catania e la risposta dell'amministrazione comunale in merito al fenomeno è un assordante e colpevole silenzio: a causa di problemi finanziari, infatti, il Comune di Catania ha deciso di sospendere la convenzione con il canile Nova Entra, che fino a questo momento si era occupato dei recuperi dei cani feriti per strada. Vorremmo ricordare a questa Amministrazione che, oltre ad essere un atto di civiltà, la cura dei cani e dei gatti randagi vaganti nel territorio, nonché di quelli chiusi nei canili, sono di propria competenza e responsabilità.

Per questo Catania Bene Comune, all’interno di un più generale programma di controllo dell’utilizzo delle risorse, propone la stipula di protocolli d’intesa e di convenzioni tra il Comune e le realtà esistenti operanti nel territorio, quali le Associazioni animaliste, al fine di creare rifugi per cani e gatti, all’interno di terreni di proprietà pubblica, dati in gestione alle suddette associazioni, le cui spese siano sostenute parzialmente dall’Amministrazione. Si propone, inoltre, la realizzazione di campagne di sterilizzazione, microchippatura e monitoraggio della popolazione canina e felina. Lavorare in convenzione con le Associazioni, però, non deve significare, così come è stato fino ad oggi, scaricare loro la mole di lavoro, disinteressandosi davanti alle proprie responsabilità.

La lotta al randagismo e la sensibilizzazione sull’argomento devono partire proprio da chi governa la città. 

Lunedì 20 Maggio 2013

Commenti

Un paese civile si misura nel modo in cui tratta gli animali.grazie matteo per aver inserito questo punto nel programma

Aggiungi commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.